page loader

News

Come ripristinare una porta d’ingresso?

siaHouse | 12. Come ripristinare la superficie della porta d'ingresso?

08/04/2021
Categorie: News
Come ripristinare una porta d’ingresso?

Con il passare del tempo e a causa delle intemperie, anche la porta di ingresso e il rivestimento in legno del box possono necessitare di un restauro senza dover ricorrere per forza alla loro sostituzione. Anche la presenza di animali domestici (soprattutto se cuccioli) può comportare piccoli danni alla porta d’ingresso della nostra casa o al rivestimento in legno del nostro box.

Per tutti questi motivi abbiamo pensato di scrivere una breve guida su come ripristinare una porta d’ingresso in modo facile e veloce senza doversi per forza affidare a un professionista del settore.

Infatti, utilizzando gli strumenti e i materiali giusti è possibile restaurare la porta rovinata autonomamente e riportarla a nuova vita. Spesso non è necessario fare riferimento a un esperto del settore per ottenere un buon risultato che duri nel tempo, basta studiare bene il procedimento da adottare, procurarsi il necessario per svolgere al meglio il progetto e soprattutto armarsi di pazienza.

In questo articolo ti guideremo step by step e ti spiegheremo quali prodotti e articoli utilizzare per un risultato degno di un professionista! Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli.

Inizia preparando tutto l’occorrente

Sicuramente il primo passo su come ripristinare una porta d’ingresso in maniera ottimale e in totale tranquillità è avere tutto l’occorrente a portata di mano. Non vogliamo rischiare di lasciare il lavoro a metà o di improvvisare con strumenti poco adatti allo scopo andando così a rovinare la nostra porta. Per questo serviranno abrasivi in diversi formati e grane, utile ma non necessaria una levigatrice orbitale, stucco e vernice… ma niente paura, andiamo per step!

Nei prossimi paragrafi scopriremo nel dettaglio tutto ciò che è utile allo svolgimento del progetto e come utilizzare al meglio i singoli articoli per ottenere il risultato tanto desiderato.

Primo step: prepara la superficie

Questo primo passaggio è di fondamentale importanza per svolgere il restauro della nostra porta. Innanzitutto, è necessario pulire la superficie da lavorare e togliere tutti gli elementi metallici (come cerniere, guide e maniglie) che potrebbero rovinarsi durante il procedimento. Fatto ciò possiamo iniziare finalmente a rimuovere tutti gli strati di vernice vecchia. Come ripristinare una porta d’ingresso non è un lavoro rapido e semplicissimo ma con gli abrasivi adatti non avremo di che preoccuparci.

Vediamo ora insieme il secondo step!

ripristino porta d'ingresso sia abrasives abrasivi biffignandi

Utilizza l’abrasivo adatto al tuo scopo

Una volta pulita la superficie della nostra porta d’ingresso, è necessario rimuovere lo strato di pittura vecchia. Per rendere il procedimento più pratico e veloce, ti consigliamo di utilizzare una levigatrice orbitale oppure una levigatrice a delta per raggiungere gli angoli e i punti più difficili da trattare. Se non possiedi una levigatrice o non puoi procurartene una non preoccuparti, in alternativa potrai tranquillamente carteggiare a mano utilizzando soltanto l’abrasivo e un tampone manuali.

Per questa prima fase di lavoro, l’abrasivo più adatto è sicuramente il 7900 sianet, ideale per la lavorazione senza polvere del legno e delle vernici. La grana 80 è perfetta per tutto il processo di levigatura e asportazione della facciata della porta. Grazie alla grana grossa potrai rimuovere completamente vernici vecchie, trasparenti, colori, scoloriture e potrai asportare le fibre del legno sporgenti a causa dell’umidità.

Ma fai attenzione, durante questo passaggio il legno deve essere completamente asciutto!

Per continuare la levigatura ti consigliamo di utilizzare, in questo ordine, le grane 120, 180 e 240. In questo modo sarà possibile rimuovere tutti i graffi e con l’utilizzo della grana 240 potrai procedere con la finitura preparando la superficie alla nuova verniciatura.

In alternativa alla rete 7900 sianet puoi utilizzare l’abrasivo in carta 1960 siarexx cut, adatto alla lavorazione del legno, dei fondi e delle vernici. Grazie alle sue caratteristiche, assicura una levigatura agevole anche sui bordi e negli angoli più difficili da raggiungere. Con questi due abrasivi potrai lavorare in totale sicurezza, respirando al minimo le polveri che si creeranno durante l’operazione di carteggiatura.

Ti starai chiedendo però come arrivare ai punti di difficile accesso come gli spigoli o i solchi della porta.
sia Abrasives ti viene in soccorso con la linea 7990 siaponge block, l'abrasivo in spugna sagomato che ti permetterà di arrivare in ogni punto con facilità!

Rendi uniforme la superficie

Siamo quasi alla fine del nostro progetto. A questo punto non ci resta che procedere pulendo la nostra porta rimuovendo accuratamente la polvere rimasta sulla sua superficie con l’aiuto di un panno in cotone o microfibra. Più questo procedimento verrà svolto con attenzione, migliore sarà il risultato finale dopo la verniciatura.

Dopo la rimozione della polvere è il momento di stuccare le fessure e i segni presenti nel legno e, per un lavoro ottimale come ultimo step, ricordati di passare un abrasivo in tessuto non tessuto, come 6120 siavlies, per rendere la superficie il più possibile uniforme.

ripristino porta d'ingresso sia abrasives abrasivi biffignandi

Passa alla verniciatura

Siamo arrivati al nostro ultimo step: la fase di verniciatura. Per questo passaggio ti consigliamo di applicare un colore anti-intemperie e anti-scoloritura e di stenderlo come indicato dal produttore. A seguire, dopo la completa asciugatura, potrai rimontare ferramenta e guarnizioni.

Proteggi la tua porta d’ingresso

A questo proposito, oltre alla verniciatura, il consiglio che ti diamo è quello di applicare ciclicamente un olio che, penetrando nei pori del legno, protegga la nostra porta dagli agenti atmosferici e dai segni del tempo.

A questo scopo puoi utilizzare Bona Oil Care, un olio di trattamento ad asciugatura rapida che va a riempire i pori del legno proteggendolo a lungo. Grazie al suo contenuto può essere utilizzato anche come trattamento base per il legno non trattato applicando due mani di prodotto e lasciandolo asciugare per tutta la notte.

Un altro prodotto che può essere utilizzato per proteggere la tua porta d’ingresso è il Bona Wax Oil W, un ravvivante specifico per legno oliato che aiuterà a mantenere la porta lucida e sana nonostante il passare del tempo e le intemperie.

Mettiamoci all’opera!

A questo punto non ti resta che metterti al lavoro per ripristinare la tua porta d’ingresso in legno. Grazie ai consigli di questo tutorial vedrai come cambierà l’aspetto della porta di casa tuo o del tuo box e sarai fiero del tuo lavoro perché lo avrai fatto tu come un vero professionista del settore.

Sei pronto per cominciare? Non dimenticarti di farci vedere il risultato finale e se vuoi saperne di più, oltre a questo breve tutorial, puoi vedere il video dedicato al ripristino di facciate e superfici esterne in legno sul nostro canale YouTube. Clicca qui per vederlo ora.

Risultato perfetto.
Livello di soddisfazione altissimo!